Organ donation.
The gift of life.

Raccomandazioni per le persone sottoposte a trapianto relativamente alla vaccinazione contro la COVID-19

Raccomandazioni per le persone sottoposte a trapianto relativamente alla vaccinazione contro la COVID-19

Un lavoro recentemente pubblicato e proveniente dalla rete JAMA1 di Boyarsky e colleghi ha evidenziato che, nel caso dei pazienti sottoposti a trapianto e in condizione di immunosoppressione, la protezione data dal vaccino risulta limitata anche una volta somministrate entrambe le dosi: nell’ambito del lavoro condotto su 658 pazienti sottoposti a trapianto, la formazione di anticorpi è stata infatti rilevata nel 15 per cento dei pazienti a seguito della prima dose e nel 54 per cento dei pazienti dopo la seconda dose. Da qui si evince quindi la raccomandazione:

  • Si raccomanda pertanto ai pazienti sottoposti a trapianto di continuare a ricorrere a misure di protezione anche dopo la vaccinazione. Tale raccomandazione si basa sulla mancanza di una protezione vaccinale o comunque sull’incertezza legata al numero di anticorpi che si rendono necessari per ritenere sicuramente attiva la protezione vaccinale.
  • Swisstransplant raccomanda a questi pazienti di far analizzare le concentrazioni di anticorpi IgG anti-Spike. In caso di esito negativo o non chiaro, Swisstransplant consiglia la somministrazione di una terza vaccinazione, idealmente due mesi (e non prima di quattro settimane) dopo la seconda dose.

Nel caso dei ragazzi e dei bambini sottoposti a trapianto si applicano le seguenti raccomandazioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP):

  • Nel caso dei giovani in età compresa tra i 12 e i 15 anni che desiderano farsi vaccinare, la vaccinazione risulta particolarmente consigliata in presenza di una malattia cronica o qualora i suddetti siano a stretto contatto (p. es. come membri della famiglia) con persone soggette a particolare rischio e soprattutto con persone che presentano un sistema immunitario indebolito.
  • Al momento la vaccinazione non è prevista per i bambini al di sotto dei 12 anni. Non sono ancora disponibili dati di studi in materia per questo gruppo d’età. I vaccini di Pfizer/BioNTech e Moderna non sono ancora omologati in Svizzera per i bambini al di sotto dei 12 anni.
  • Si consiglia agli adulti che vivono nella stessa economia domestica di vaccinarsi.